Questa Cosa Chiamata Amore

Una Nota da Neale

Miei cari amici…

Questa settimana penso possa essere utile guardare questa questione dell’amore come viene visto dagli occhi di Dio, in base a ciò che sono arrivato a comprendere come risultato dei dialoghi di Conversazioni con Dio.

Cito direttamente da CcD-Libro Uno:

“Per migliaia di anni la gente non ha prestato fede alle promesse di Dio per la più incredibile delle ragioni: erano troppo belle per essere vere. Per cui tutti hanno finito per scegliere una promessa più modesta, un amore in tono minore. Perché la più alta delle promesse di Dio deriva dall’amore più elevato. Però voi non potete concepire un amore perfetto, e quindi anche una promessa perfetta diventa inconcepibile. Come lo è una persona perfetta. Perciò non potete credere nemmeno in Voi Stessi.

“La mancanza di fede in ciascuna di queste cose significa la mancanza di fede in Dio. Poiché credere in Dio induce a credere nel più grande dono di Dio — l’amore incondizionato — e nella Sua più grande promessa, il potenziale illimitato.”

Da questi messaggi ho dedotto che tutti noi abbiamo il potenziale di esprimere e sperimentare un amore illimitato. O, se preferite, incondizionato. E ora, mentre entro in quella che presumibilmente sarà la parte finale del mio tempo sulla Terra, questo è il grande obiettivo della mia vita. Voglio esprimerne e sperimentarne di più.

Naturalmente ho espresso amore incondizionato nella mia vita in precedenza. L’ho sperimentato con i neonati, con i miei genitori (specialmente quando erano anziani) e con diverse altre persone nella mia vita — i miei figli, le mie compagne di vita, i miei amici più cari… ma non sempre costantemente, e non con tante persone quanto avrei voluto.

Voglio raggiungere un luogo in cui amo tutti senza limitazioni. Sono convinto che sia possibile per me, anche come semplice umano, elevarmi molto più spesso a questo livello di espressione d’amore. Forse, un giorno, sempre, e con tutti.

Come dice CcD…

“L’amore è la realtà estrema. È l’unica. Il tutto. Il sentimento dell’amore è la tua esperienza di Dio. Nella più alta Verità, l’amore è tutto quello che esiste, tutto quello che è esistito, tutto quello che sempre esisterà.

“Quando ti muovi nell’assoluto, ti muovi nell’amore. Il regno del relativo è stato creato con lo scopo di far sperimentare Se Stesso a Dio. Ciò ti è già stato spiegato. Questo non rende reale il regno del relativo. Si tratta di una realtà creata che voi e Dio avete progettato e continuate a progettare —  al fine di poter conoscere noi stessi sperimentalmente.”

E Dio come vuole che ci conosciamo? Come Chi Siamo Davvero. Vale a dire, come aspetti ed individuazioni della Divinità. E cos’è la Divinità, in due parole? Amore Incondizionato.

“Dio ha creato un ambiente in cui tu possa scegliere di essere Dio, anziché semplicemente sentirti dire che lo sei; nel quale tu possa  sperimentare Dio sotto forma di atto di creazione, anzichè concettualizzazione; nel quale la piccola candela nel sole possa conoscere se stessa come luce”, dice CcD-Libro Uno.

“La paura è l’altro estremo dell’amore. È la polarità primaria. Nel creare il regno del relativo, Dio per prima cosa ha creato il contrario di Se Stesso. Ora, nel regno in cui vivete sul piano fisico, ci sono soltanto due luoghi di esistenza: la paura e l’amore. I pensieri radicati nella paura produrranno un tipo di manifestazione sul piano fisico. I pensieri radicati nell’amore ne produrranno un altro.

“I Maestri che hanno vissuto sul pianeta sono quelli che hanno scoperto il segreto del mondo del relativo — e si sono rifiutati di riconoscerne la realtà. In breve, i Maestri sono quelli che hanno scelto solo l’amore. In ogni caso. In ogni momento. In ogni circostanza. Perfino mentre venivano uccisi, amavano i propri assassini. Anche mentre venivano perseguitati, amavano i loro oppressori.

“Questo è molto difficile per voi da capire, e ancora di più da emulare. Ciononostante, è quello che ogni Maestro ha sempre fatto. Non importa quale sia la filosofia, non importa quale sia la tradizione, non importa di quale religione si tratti — ciò è quanto ogni Maestro ha fatto.”

Poi ci viene detto, in questo meraviglioso dialogo con Dio…

“Questo vi è stato esposto molto chiaramente. Più e più volte, ripetutamente, vi è stato mostrato. Attraverso tutti i tempi e attraverso tutte le vostre vite. L’universo ha usato ogni espediente per mettervi davanti questa Verità. Nelle canzoni e nei racconti, nella poesia e nella danza, nelle parole e nei gesti — in immagini in movimento, che chiamate film, e in raccolte di parole, che chiamate libri.

“È stata gridata dalla più alta montagna, nei luoghi più infimi si è udito il suo sussurro. Lungo i canali di tutte le esperienze umane è riecheggiata questa Verità: l’Amore è la risposta“.

E lo è davvero. In tutti i giorni della vostra vita vi invito a vivere nell‘Amore illimitato, totale, completo, senza bisogni, aspettative o condizioni di alcun tipo. Facciamo in modo che sia questa la nuova Storia Culturale dell’umanità: Siamo Tutti Uno. L’Amore è tutto ciò che esiste.

Vi auguro una fantastica settimana!

Con Amore,

Neale

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.