Il miglior film che tu abbia mai visto

Una Nota da Neale…

Miei cari amici…

Abbiamo discusso lo strumento della Visualizzazione come uno dei tanti strumenti che la vita ci ha dato come sentiero verso l’Esperienza Sacra, e settimana scorsa abbiamo esplorato come il processo funziona, metafisicamente, in modo molto simile al mettere insieme i pezzi di un puzzle.

Ora, diamo un’occhiata ad una semplice tecnica che ho usato per utilizzare il processo della Visualizzazione nella mia vita. Il processo stesso viene usato, naturalmente, come uno strumento nella creazione della vita che abbiamo sempre voluto sperimentare.

Quando voglio innestare questo processo, la prima cosa che faccio è creare un brevissimo “film” nella mia Mente di ciò che scelgo di sperimentare. Ad esempio, quando il mio primo libro è stato pubblicato, ho creato un piccolo “film” in cui aprivo la cassetta postale e ne uscivano dozzine di  lettere. Tutto qui. Solo una visualizzazione di  20 secondi… un “primo piano” della mia mano che apriva la  cassetta postale e delle buste che letteralmente cadevano al suolo tanto erano stipate lì dentro… fu  tutto ciò che dovetti creare.

Ogni sera ed ogni mattina facevo scorrere quel film nella mia Mente, sempre di più, circa dieci o quindici volte. Continuavo a  “vederlo” col mio occhio interiore sullo schermo della mia Mente.

Ovviamente, all’inizio  non successe nulla. Andavo alla mia  cassetta postale e trovavo la solita posta, volantini pubblicitari, fatture, riviste, ecc., ma niente da un lettore del libro.

Poi, poco tempo dopo —  forse qualcosa come due o tre settimane — una  o due lettere iniziarono ad arrivare. E’ lì che ci volle un po’ di pazienza… perchè sette settimane dopo era tutt’altra storia. Un giorno aprii la cassetta e, come previsto, esattamente come nel mio ‘sogno’, la posta cadde al suolo.

Questa cosa iniziò a capitare ogni  giorno, finché il direttore dell’ufficio postale  mise un’annotazione nella mia cassetta chiedendomi se gentilmente volessi affittare una cassetta più grande, poiché l’addetto non riusciva a mettere  tutta la posta in quella che stavo usando, e dovevano tenermi la  maggior parte della corrispondenza dietro il bancone.

Quindi, trova un momento in cui la tua  Mente non sia occupata in qualcos’altro. Per me è quasi sempre negli ultimi attimi prima di addormentarmi e nei primissimi attimi  dopo il risveglio.

Poi, “fai scorrere la pellicola” e guarda il film che hai creato. Proietta la tua piccola “trama” più volte.

Nel  nostro prossimo numero parleremo di uno speciale ingrediente magico che puoi aggiungere al tuo “film” per renderlo uno strumento davvero molto potente. E parleremo anche di qualcosa che puoi  lasciar andare. Quindi non perdere il finale di  questa serie di articoli sulla Visualizzazione, settimana prossima.

Abbracci & Amore,

Neale

P.S.: i pensieri esposti sono tratti da The Holy Experience, un libro completo (in inglese) scritto da me, che potete scaricare gratis da www.nealedonaldwalsch.com. Cliccate semplicemente sull’icona Free Resources (risorse gratuite).

Domanda & Risposta

Stiamo tutti insegnando a  ciascun altro

Caro Neale… E’ davvero tutto perfetto? Possiamo credere che la vita ci dia le opportunità che desideriamo quando non riusciamo a credere in noi stessi? Per esempio, il mio sogno è di diventare un insegnante spirituale proprio come te, e  con esso un  dottorato in psicologia. Ma non sono un laureato, faccio fatica a diplomarmi e ho 23 anni. E sto procrastinando parecchio. Mi sento legato. Posso o devo credere che la vita mi darà la via per farlo? Gioia, Verità e Amore a te Neale. Grazie. Ovi

Neale Risponde

Caro Ovi… La vita ti “darà la via” se  tu PRENDERAI la via. La vita non  ti può dare ciò che tu non prendi. Se stai procrastinando (a proposito, grazie per aver detto la verità; è stato molto onesto da parte tua) allora non prenderai ciò che la vita ti sta dando. Studia per il tuo diploma, fai l’esame, e passalo. In realtà, decidi che lo passerai a pieni voti; col voto più alto!

Poi, procedi per diventare nella vita ciò che desideri diventare. Non devi avere un dottorato in psicologia per diventare un  “insegnante spirituale”. Io  non ho quella laurea. In realtà, io non ho alcuna laurea. Mi sono diplomato alla scuola superiore, ed è tutto ciò che ho fatto. Non ho avuto la disciplina personale o la pazienza per finire l’università. Volevo andare avanti con la mia vita.

Non sto dicendo che non dovresti cercare di avere una  laurea  in psicologia, se è  questo ciò che vuoi. Sto semplicemente dicendo che non ne hai bisogno per diventare un insegnante spirituale. In realtà, tu puoi diventare un insegnante spirituale anche ora. La verità  è che tu lo SEI già. Tutti lo siamo. Ogni persona insegna ad ogni altra che incontra. Stiamo  tutti insegnando a ciascun altro! E gli insegnanti più “efficaci” tra noi sono quelli che vivono ciò che scelgono di insegnare.

Quali sono le “lezioni” spirituali che desideri insegnare, Ovi? Decidilo, poi guarda la tua vita quotidiana per vedere se, e come, sei un esempio vivente di quelle lezioni. Rendi ogni tuo giorno un insegnamento per gli altri. Mostra agli altri ciò che vuoi che imparino, mostrando loro ciò che tu hai imparato… su Dio, sulla Vita, e su Te Stesso.

Inizia il  tuo ministero di insegnamento ora, Ovi. Questo è il mio invito per te.

Con Amore,

Neale

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.