Come un fiocco di neve, tu sei eterno

Note da Neale

Miei cari amici…

Tutto sta succedendo per il mio proprio bene. Non potrebbe essere in altro modo nel Regno di Dio.

Questa è la sorprendente affermazione fatta in La Sacra Esperienza, che considero uno dei libri più importanti che abbia mai scritto, in seguito al mio incontro con le Conversazioni con Dio. Ciò che le CcD mi hanno portato a capire è che la nostra vita qui non è ciò che io, e tante persone, pensiamo che sia.

Questo non è “l’inferno sulla terra”. Questa vita non è fatta di “prove e tribolazioni”. Non siamo in una “scuola”, dovendo “imparare la nostra lezione.” La vita non è un “test” che se passiamo andiamo in “paradiso” e se falliamo andiamo all’ “inferno”.

Non è ciò che sta accadendo qui.

Non siamo semplicemente creature biologiche, risultato di una casualità di processi chimici, vaganti sulla terra nel tentativo di arrivare alla fine facendo il minimo di danno a noi stessi ed agli altri. Siamo Creazioni della Deità, Prodotti del Divino, Individuazioni di Dio. Siamo Espressioni Singolari della Singolarità, Elementi Essenziali dell’Essenza stessa della Vita.

Dio mi ha dato un modello meraviglioso col quale potessi tenere tutto ciò in Mente. Dio disse: “Pensa a te stesso come ad un fiocco di neve. Un fiocco di neve è eterno, lo sapevi? Il primissimo fiocco di  neve nella storia del mondo è il fiocco di neve che sta cadendo oggi. Cade dal cielo come una fisicità altamente individualizzata. Non esistono due fiocchi di neve uguali. Non ci sono mai stati, in tutta la storia dei fiocchi di neve.

“I fiocchi di neve sono incredibilmente belli nel loro disegno individuale. A nessuno che li veda cadere dai cieli può sfuggire la loro bellezza. Corri fuori quando vedi cadere i fiocchi di neve, ammirando la loro bellezza mozzafiato.

“Quando atterrano, si mischiano l’uno con l’altro. Chiami semplicemente “neve” una collezione enorme di fiocchi sulla terra . Non dici, “Guarda quel grande mucchio di fiocchi di neve.” Dici, “Guarda quella montagna di neve”. Vedi tutti i singoli fiocchi come Uno. E, in effetti, sono Uno con Ciascun Altro.

“Fra poco il sole sorge e la neve si scioglie, e ogni fiocco sparisce, uno dopo l’altro. Ovviamente, non spariscono affatto. Semplicemente cambiano forma. Ora sono acqua, e ondeggiano insieme in una pozzanghera scintillante, o fluiscono insieme in un piccolo ruscello.

“Il sole continua a fare la sua magia, e presto l’acqua stessa sparisce. O così sembra. In realtà, anch’essa, semplicemente cambia forma. Evapora, elevandosi nell’aria sotto forma di vapori invisibili ed accumulandosi lì in una concentrazione tale che è di nuovo visibile – sotto forma di nuvole.

“Quando i vapori si accumulano sempre di più, le nuvole diventano pesanti con la loro umidità. Presto, di nuovo, l’umidità cade, piovendo sulla terra. E se la temperatura è quella giusta, la pioggia che cade si trasforma di nuovo in fiocchi di neve – nessun fiocco uguale all’altro. Mai. Nella storia dei fiocchi di neve.

“E quindi, nella neve, vediamo il Ciclo della Vita e la Storia di Te.

“Non c’è mai stato un tempo in cui Tu non Eri. Non ci sarà mai un tempo in cui Tu non Sarai. Appari dai Cieli, materializzato come aspetti individuali di Tutto Ciò Che È. Mentre ogni materializzazione è assolutamente e gloriosamente non-identica, sono comunque Tutte La Stessa Cosa. E quindi si uniscono in un’essenza singolare, un’espressione particolare della vita che tu chiami “umani.” Poi, ai Cieli ogni Essenza ritorna, di nuovo invisibil-izzato. Non sei, “non più qui”, sei semplicemente “non più visibile”. Tuttavia, esisti, completamente auto-cosciente e completamente auto-consapevole, fino a che Tu non ritorni di nuovo nella visibilità totale e nella piena materializzazione.

“Ed ecco un grande segreto. Non sei mai non “fisico”. Semplicemente a volte sei meno fisico. Così come un fiocco di neve non è mai non fisico. Quando è neve, è fisico. Quando è acqua è fisico. Quando è vapore, è fisico. Quando è umidità, è fisico. Quando non è visto e assolutamente invisibile, è fisico. Quando cade dalle nuvole come pioggia, è fisico. E quando incontra temperature gelide sotto le nuvole illuminate dal sole, si cristallizza, diventando di nuovo un fiocco di neve. Che viaggio ha fatto il fiocco di neve! Cambiando forma, cambiando forma, sempre cambiando forma, finalmente ritornando come un altro fiocco di neve, magnificamente diverso dalla sua versione precedente, ma sempre, in essenza e contenuto, esattamente la stessa cosa.”

Abbracci e Amore,

Neale

P.S.: i pensieri qui sopra sono tratti da The Holy Experience, un libro completo (in inglese) che potete scaricare gratis da www.nealedonaldwalsch.com. Cliccate semplicemente sull’icona Free Resources (risorse gratuite).

Domanda & Risposta

Cosa sono i ‘sentimenti’?

Caro Neale… Mi è piaciuto leggere CcD e ascolto continuamente la versione audio mentre sono in auto. Ho conversato via email con l’Autore e Fisico Teoretico Fred Alan Wolf e gli ho fatto qualche domanda che mi dava perplessità su relativi alla Meccanica Quantistica. Vorrei farti qualche domanda riferita all’argomento in CcD. N° 1: Da dove arrivano i sentimenti (sono spontanei e arrivano dal nulla oppure li creiamo noi)? N° 2: Noi creiamo veramente oppure è una delle infinite possibilità della creazione che si manifesta in ogni momento e noi semplicemente le diamo forma con i nostri pensieri e i nostri sentimenti? N° 3: Il Pensiero, la Parola e l’Azione sono strumenti per la creazione. I sentimenti sono solo una comunicazione da parte dell’anima, oppure sono un altro strumento per la creazione? Ti ringrazio molto, Elliott.

Neale risponde

Grazie, Elliott, per le affascinanti domande. Ecco le mie interpretazioni.

1. Dipende da cosa intendi per “sentimenti”. Se intendi “emozioni”, le creiamo noi. Le creiamo basandoci sui nostri Pensieri, che a loro volta si basano sulla nostra Verità, che a sua volta è basata sui nostri Dati — i Dati che abbiamo nella mente su qualsiasi particolare evento di cui siamo testimoni o partecipi. Tutto questo è attentamente e magnificamente esposto in Quando Tutto Cambia, Cambia Tutto, nell’esplorazione delle Meccaniche della Mente. Se stai invece parlando dei sentimenti puri — e cioè del modo in cui ti senti dentro, profondamente, riguardo a qualcosa… queste sono vibrazioni dell’Anima. CcD dice, “I Sentimenti sono il linguaggio dell’Anima”. Sono l’Anima, che ti dice ciò che è vero per te.

2. Il libro Felici più di Dio spiega che è vera la seconda affermazione. In realtà, non possiamo davvero “creare” qualcosa, perchè tutto è già stato creato, ed un infinito campo di possibilità esiste in ogni momento. Noi semplicemente accediamo a questo campo di possibilità e “selezioniamo” la realtà o l’evento che desideriamo sperimentare al momento. Come tu suggerisci, lo facciamo tramite i nostri pensieri e i nostri sentimenti, che sono il modo in cui “prestiamo attenzione” ad un particolare aspetto della Realtà Ultima. E quindi calamitiamo verso di noi le cose che incontriamo e i modi in cui “creiamo” la nostra vita.

3. Entrambe le interpretazioni. I Sentimenti sono uno Strumento della Creazione, e vanno sotto la categoria dei pensieri. Cioè, il sentimento non è altro che un pensiero emozionale. Quando i Dati della nostra Mente si espandono ad includere il linguaggio dell’Anima (cioè l’informazione che l’Anima sta portando riguardo al momento presente, e a tutta la Vita), questi Dati producono la nostra attuale Verità, dalla quale sorge il nostro Pensiero sul Qui e Ora. Come spiegato nell’esplorazione delle Meccaniche della Mente in Quando Tutto Cambia, Cambia Tutto, questo pensiero produce Emozione, che genera Esperienza, dalla quale emerge quella che chiamiamo la nostra “Realtà”. I Sentimenti sono ciò che l’Anima sa sulla Vita, e su qualsiasi aspetto della Vita che si stia presentando al momento.

Spero di averti aiutato a capire.

Amore e abbracci,

Neale

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.