Lettere a Neale

Caro Neale… Non ti sto scrivendo come ad un’autorità di tutto nel mondo. Ma mi rendo conto che grazie alle tue esperienze con dio/dea potresti avere una prospettiva migliore della mia.

Ho appena finito di leggere le profezie di Nostradamus e l’autore di Salvato dalla Luce, Dannion Brinkley. Ciò che mi preoccupa è che entrambe le loro predizioni sono simili e tu hai accennato alla stessa cosa nel tuo libro.

Questi sono davvero i tempi finali? Esiste davvero un Anti-Cristo che proverà a dominare il mondo? Queste predizioni fanno paura, ma allo stesso tempo mi rendo conto che non possiamo essere spaventati, abbiamo scelto noi di essere qui in questo momento per sperimentare questo.

Tutti dicono che l’unica cosa da fare sia preparare il proprio spirito e la propria anima e centrarsi con Dio all’interno. Ma come, solo con la meditazione e la preghiera? In sostanza, penso che ti sto chiedendo cosa possiamo fare per prepararci per gli imminenti tempi di cambiamento.

Con amore, Penny

Neale Risponde

Mia cara Penny… Mi rattristano questi pensieri che continuano ad emergere sul come il mondo che conosciamo stia per finire. La fine del mondo è stata predetta dall’inizio dei tempi. E il mondo potrebbe benissimo finire tra qualche tempo… o sicuramente la vita come la si vive ora potrebbe cambiare sorprendentemente e sensibilmente.

Ma la domanda di fronte a noi non dovrebbe essere, oh mio Dio, cosa sta per succedermi? E al mondo? Ma piuttosto, come posso usare questo momento attuale per diventare la personificazione della più splendida versione della più grandiosa visione che io abbia mai avuto di me stesso? Come posso guarire me stesso e guarire il mondo? Cosa posso fare di buono in questo momento per portare al mondo più amore, più luce, più consapevolezza, più comprensione, più accettazione incondizionata? Come posso toccare la parte di me che è toccata in ogni momento da Dio?

Ciò che accade su questo pianeta avviene al di fuori della coscienza collettiva. E’ il prodotto della realtà congiunta condivisa da tutti. Questa realtà congiunta è modellata, formata, creta in parte da te, ogni ora, ogni giorno. I pensieri sono cose, e puoi usarli per cambiare le cose che sono state create da altri pensieri che ti hanno preceduto.

La tua domanda su Nostradamus e Brinkley suggerisce che siamo su una rotta di collisione che non posssiamo evitare; che il nostro destino è predeterminato. Ma ti dico questo: niente è predeterminato nella mente di Dio, poiché la mente di Dio è la tua mente, che pensa ciò che la tua mente sta pensando in questo momento. La tua, la mia, e quella di ciascun altro. Sono i nostri pensieri, le nostre idee, le nostre decisioni, le nostre determinazioni che creeranno e creano la nostra Realtà.

Questo è il messaggio più grande di Dio: tu crei la tua realtà. Nessuno lo recepisce. Nemmeno i cosiddetti “new-age”. Se lo recepissero, non farebbero domande del tipo “Sono vere le predizioni sui tempi della fine?”. Domanderebbero “Cosa scelgo ora di fare di fronte a tutti i pensieri del mondo su questo argomento?”. Poi risponderebbero alla domanda, non la farebbero e basta, aspettando la risposta di qualcun altro.

Tu, amica mia, non hai bisogno della mia opinione sull’argomento. Sai già tutto quello che devi sapere sull’amore, sulla pace, sull’armonia, sull’onestà e l’integrità, la gentilezza e la bontà, la pace, e, si, anche su Dio. Semplicemente comportati come se lo sapessi. Fai di ogni giorno, di ogni momento, un monumento vivente a ciò che già sai di queste cose; una testimonianza vivente di ciò che hai deciso su queste cose; una dimostrazione vivente di Chi Sei Davvero.

Mia meravigliosa Penny, fai quello che sei. Fai cose amorevoli, gentili, affettuose, pacifiche, onorevoli, guaritrici. Ogni giorno. Ovunque tu vada. Con ogni persona di cui tocchi la vita. Poi, cerca di toccare ancora più vite. E dopo, ancora di più. Mettiti in comunicazione e tocca il mondo, con la tua magnificenza, e la magnificenza della verità di Chi Sei. Di chi siamo tutti.

In ogni momento abbiamo la scelta di vivere nell’amore o nella paura. Scegli l’amore adesso, e sempre. Se il mondo come lo conosciamo sta per finire, e allora? Solo una di due cose può accadere: morirai con esso, nel qual caso sarai in un luogo molto migliore di quanto tu abbia mai immaginato; o continuerai a vivere, e sarai nel periodo più eccitante che questo pianeta abbia mai visto. E sarai una dei pochi con una comprensione di tutto quanto è accaduto, di tutto ciò che può accadere, tale da creare un nuovo mondo.

Quindi non vivere nella paura, ma nella fede. Fede che qualsiasi cosa il futuro abbia in serbo, sarà perfetta. Le perfette condizioni affinché tu crei la perfetta esperienza di chi e cosa sei davvero.

Dio è un Dio amorevole. Niente viene creato, niente, che non sia diretto al tuo Bene Più Elevato. O ci credi o non ci credi. Se ci credi, non c’è niente che io debba dire perché tu senta che tutto va bene. Se non ci credi, non c’è niente che io possa dire.

Penny, non pretendo di sapere o avere tutte le risposte. E nemmeno penso lo faccia Nostradamus (per estensione), né Brinkley, né qualcun altro. Tutti i messaggi che riceviamo vengono ricevuti attraverso i filtri della nostra comprensione e delle nostre credenze precedenti.

In altre parole, Neale sente ciò che Neale è preparato a sentire, pronto a sentire, allenato a sentire, e predisposto a sentire. Solo tu puoi decidere se ciò che Neale sente dalla sua fonte sia qualcosa vicino alla verità del tuo essere. La stessa cosa vale per il materiale che arriva attraverso Brinkley, o qualsiasi altro. Il mondo potrebbe benissimo venire scosso fino al suo centro nei prossimi cinquant’anni o anche meno. Alcuni dicono il mese prossimo. La questione è, e poi allora? Cosa farai poi?

Di che beneficio sarai al resto di noi? A coloro che sono nella paura e nell’angoscia, che tremano nel buio, che hanno paura del futuro? Lo dico a te, amica mia, perché voglio che tu consideri che potresti essere stata mandata al mondo precisamente in questo periodo per poter essere una di quelli che guariscono il mondo, non che lo spinge ancor più nella paura. Fallo. Non è difficile. Chiunque abbia mai ricevuto anche solo un sorriso da te ti direbbe quanto è facile per te farlo.

Quindi vai, e sii un dono per il mondo. E sorridi molto. Poiché il sorriso è amore, annunciato. Amore per qualsiasi cosa e chiunque a cui tu stai sorridendo.

Con amore,
Neale